THE CHEF

MATTEO

PANCETTI

La mia passione viene dall’infanzia, ancora mi ricordo quelle domeniche di festa quando mi aggiravo tra i fornelli di casa della nonna; quei profumi e quegli odori mi sono rimasti così addosso che, ancora oggi, mi danno l’ispirazione per eseguire i miei piatti. Inizio a 15 anni, facendo esperienza in una piccola trattoria del mio paese in Toscana. Frequento l’istituto alberghiero e, poco dopo, mi viene offerto un posto di lavoro per una nota famiglia del litorale. La mia prima esperienza all’estero avviene a Parigi, dove lavoro per due anni con distinti chef. A soli 23 anni, dopo un’esperienza a Formentera, torno in Toscana per avviare l’apertura di un piccolo locale vintage sul mare che, in pochi mesi, diventa uno dei migliori della riviera. Sto lì un anno, poi decido di tornare nuovamente in Francia, ma nel sud, nel Luberon, dove conosco una delle chef donne più rinomate della Francia. Le cose iniziano a svoltare sul serio, immersi nella natura, trattiamo solo prodotti del nostro orto di altissima qualità, lavorati attraverso tecniche del tutto nuove.

Il mio cuore per la cucina viene richiamato dalla Spagna, quella volta, però, con i fratelli Roca, i quali all’epoca aprirono il primo ristorante nella città di Barcellona. Qui, non ho fatto altro che imparare tecniche su tecniche, ma dopo pochi mesi mi viene fatta una proposta come secondo chef per Seri Arola. Ovviamente accetto subito la proposta, considerandolo uno dei rivoluzionari della cucina spagnola e internazionale. Rimango al suo fianco ben otto anni, maturando sempre di più, tanto da prendere in gestione la cucina di molti ristoranti, ed eccomi qua oggi, che nonostante la mia modesta esperienza, mi rendo conto che ciò che serve per diventare un grande chef è la costanza, la creatività e la tecnica, il tutto legato alla semplicità. Essendo cresciuto in mezzo alla campagna toscana, a mio parere, l’anima della cucina è il prodotto, che deve essere sempre fresco e di stagione. Amo la regola dei pochi elementi, da valorizzare attraverso le tecniche imparate.

MIXOLOGY

80.20ml

Nuna soulfood dedica spazio alla mixologia grazie al collettivo 80­.20ml, fondato da Matias Sarli e il cui concetto è ispirato alla teoria di Pareto. 80­20 ml crea per Nuna Soulfood un menù di cocktails ispirato all’essenza e agli aromi delle piante e dei fiori naturali. Creare alchimia allo stato puro. Creare per emozionare. ‘’Uno dei più grandi segreti della vita è che quello che vale veramente la pena di fare è quello che facciamo per gli altri”